Il personaggio: Massimo Biagiali & Ristorante “il Giardino” San Lorenzo in Campo.

Ci sono dei punti fermi nella mia percezione delle eccellenze enogastronomiche nelle marche ed ogni locale ha la sua anima nel cosiddetto “patron” che plasma a sua immagine il ristorante.

Anni di frequentazioni, di chiacchierate, dapprima formali e poi sempre più confidenziali fino credo, ad una “amicizia” nata sul campo, dove l’impenetrabilità del personaggio ha lasciato il posto ad un reale “personaggio” del vino o meglio dell’enogastronomia, con tutti i crismi  che lo caratterizzano, che ne fanno bandiera e testimonial di sicura certezza del buongusto a tavola, quella del territorio.

Art designer roberto orciani
Art designer roberto orciani

 

Profondo conoscitore dell’eccellenza enologica nazionale, non si è accontentato dell’orticello vitivinicolo, ma ha saputo addentrarsi nella realtà dell’olio, del tartufo, dei formaggi etc e …………. mettendosi sempre in gioco, cercando sempre i maestri migliori, oggi ne sa anche di gelato.

 

Pronto ad assecondare la tavola, cerca sempre di proporre un giusto abbinamento, non solo con il cibo, ma anche con il commensale cercando di interpretare il gusto, le conoscenze, i desideri per strappare un sorriso di conferma che lo rincuora e lo appaga di un lavoro che oggi vive purtroppo sulle ceneri del passato.

Art designer roberto orciani
Art designer roberto orciani.

 

 

 

Locali come il suo, presenti da una vita, riescono a superare la crisi grazie ad una professionalità che viene ripagata dai suoi clienti affezionati che non riescono a trovare con facilità alternative a questo locale del buon gusto, mai sottotono e sempre all’altezza delle …….. stellate recensioni di   locali alla moda.

 

 

 

 

Non parlerò del suo locale, ho già una recensione pronta per il sito, qui solo per rimarcare l’uomo, la caparbietà di chi non è sceso mai a compromessi che avrebbero snaturato il lavoro di una vita, neanche oggi con scelte commerciali che appagherebbero economicamente , ma renderebbero inutile la ricerca, lo studio, l’esperienza sul “campo” , un punto di riferimento sicuro di chi vuole avvicinarsi ad una visione più cerebrale della ristorazione , dove la semplicità non è banale, ma eleganza ed il particolare, la consuetudine.

 

Un personaggio, il personaggio: Massimo Biagiali